Il blog della pesca

I vincitori del ICAST 2018

Come ogni anno quando arriva Luglio siamo qui per vedere e commentare un po’ i prodotti che si sono meritati il premio di “best in show” al ICAST.

L’ICAST per chi non lo sapesse è una delle fiere più importanti a livello mondiale per il settore pesca sportiva, e in particolare per gli amanti della pesca con le esche artificiali. Si tiene tutti gli anni ad Orlando in Florida agli inizi di Luglio.

Ma bando alle ciance e cominciamo a vedere i vincitori partendo dalle esche:

Le esche che hanno vinto al ICAST 2018

Best Freshwater Hard Lure (Miglior esca rigida d’acqua dolce): Westin Freddy the Frog

Best Freshwater Soft Lure (Miglior esca morbida d’acqua dolce): LIVETARGET Hollow Body Crawfish

Best Saltwater Hard Lure (Miglior esca rigida d’acqua salata): 13 Fishing Octopi

Best Saltwater Soft Lure (Miglior esca rigida d’acqua salata): LIVETARGET Fleeing Shrimp

Molto interessante la Westin Freddy the Frog, una rana hard bait molto realistica. Visto che è armata con una ancoretta ovviamente non è da utilizzare come una classica frog bait ma è un’esca da usare in acqua aperta. Chissà se mai la vedremo in italia!?

Per lo stesso motivo sorvolo molto velocemente sul 13 Fishing Octopi (miglior Hard Bait Salt Water) visto che questo brand americano non ha un distributore italiano e se non sbaglio neppure europeo.

Invece Livetraget sbanca tutto per quanto riguarda le Soft Bait vincendo sia in Freshwater che in Salt Water rispettivamente con il Hollow Body Crawfish e il Fleeing Shrimp.

Dei due è sicuramente l’Hollow Body Crawfish che stupisce di più, una via di mezzo tra un jig e una soft bait che imita molto realisticamente un gambero.

Invece il Fleeing Shrimp onestamente non mi stupisce più di tanto, oramai sono diversi anni che vediamo questo genere di esche commercializzate da diverse aziende, alcune delle quali hanno anche vinto dei premi simili.

Non ho ancora avuto conferme dall’azienda ma sicuramente queste esche avremo possibilità di vederle in Italia visto che da quest’anno Livetarget è distribuita da Old Captain e che già alcune delle loro esche più famose sono già disponibili nei negozi italiani.

I mulinelli che hanno vinto al ICAST 2018

Best Freshwater Reel (Miglior mulinello d’acqua dolce): Shimano Curado DC

Best Saltwater Reel (Miglior mulinello d’acqua salata): Shimano Tekota 500 Levelwind Reel

Tra i mulinelli Shimano vince a mani basse sia per quanto riguarda i mulinelli d’acqua dolce che d’acqua salata.

Per quanto riguarda il Tekota 500 Levelwind Reel personalmente non so se lo vedremo in Italia e quando, se qualcuno ha maggiori informazioni lo invito a scriverlo nei commenti qui sotto.

Invece per quanto riguarda il Curado DC posso già confermare che da settembre 2018 (io lo ho già ordinato per me) lo potremo tastare con mano anche da noi in Italia. C’è molta attesa per questo mulinello, il primo della famiglia Curado a montare il Digital Control (DC), e infatti sono già iniziati i pre-order sui migliori negozi online specializzati.

Per chi non sapesse cosa sia il Digital Control di Shimano si tratta di una tecnologia di proprietà di Shimano in cui viene inserito un Micro Processore che gestisce e controlla la fuorisuscita del filo durante il lancio, ottimizzandone le performance!

Praticamente con questo Curado DC sarà impossibile fare delle parrucche!

Le canne da pesca che hanno vinto al ICAST 2018

Best Freshwater Rod (Miglior canna d’acqua dolce): St. Croix Rods Legend Glass

Best Fly Fishing Rod (Miglior canna da trota): St. Croix Rods Mojo Trout

Best Saltwater Rod (Miglior canna d’acqua salata): St. Croix Rods Mojo Yak

Best Rod and Reel Combo (Miglior combo canna e mulinello): Lew’s Team let’s Custom Black LFS Combo

Anche per quanto riguarda le canne da pesca abbiamo un’unica azienda che ha letteralmente sbancato! Infatti St.Croix si porta a casa il premio per la canna Salt Water, Fresh Water e da Mosca.

La Legend Glass replica il risultato ottenuto già nel 2016 con la versione da casting di questa eccezionale canna in fibra di vetro come non se ne vedevano da diversi anni! Staremo a vedere come sarà questa canna da spinning in fibra.

Per quanto riguarda la Mojo Trout da mosca non saprei dire se qualche negozio in Italia ha disponibilità delle canne da mosca dell’azienda americana. Ma comunque conoscendo i ragazzi di T3 Distribution, importatori italiani di St.Croix, sicuramente non penso che ci siano problemi se qualcuno volesse ordinare una di queste canne!

La Mojo Yak è invece probabilmente la più interessante delle canne di St.Croix presentate a questo ICAST 2018. Una serie di canne pensate per la pesca in Kayak che sta riscuotendo sempre più successo sia in USA che da noi in Europa. Quindi manici ridotti all’osso e dall’ottima palmabilità!

Nonostante si tratti di una canna etichettata come Salt Water, ho dato un’occhiata alle azioni disponibili e ce neh sono sicuramente alcune utilizzabili anche in acqua dolce infatti oltre che per il kayak la vedrei bene anche per l’utilizzo in belly!

Conclude la sezione canne da pesca la migliore combo canna + mulinello che come succede ormai da diversi anni se la aggiudica Lew’s con il Lew’s Team let’s Custom Black LFS Combo. Che però, nonostante Lew’s sia importata sempre da T3 Distribution, credo che non la vedremo mai in Italia.

Gli accessori che hanno vinto al ICAST 2018

Best Terminal Tackle (Miglior minuteria): VMC Neko Skirt

Best Marine Electronics (Miglior elettronica di bordo): Garmin Panoptix LiveScope

Best Boating Accessory (Migliore accessorio barca): Minn Kota Ultrex

Best Fishing Line (Miglior filo): Power Pro SuperSlick V2 Braid

Best Fishing Accessory (Miglior accessorio): YETI Tundra Haul

Best Fly Fishing Accessory (Miglior accessorio pesca a mosca): YETI Panga Backpack 28

Best Tackle Management (Miglior accessorio per la logistica): Logic Lure Lock Lure Locker

Di questa categoria purtroppo vedremo molto poco in Italia:

Che io sappia ne YETI ne Lure Lock sono distribuite nel nostro paese (peccanot perchè il Panga Backpack 28 mi piaceva).

Per quanto riguarda il Garmin Panoptix LiveScope e il Minn Kota Ultrex c’era da aspettarsi questa vittoria. Sono due dei prodotti più evoluti a livello tecnologico che il mercato ha da offrire al giorno d’oggi.

Per quanto riguarda l’Ultrex sono sicuro che sia disponibile anche nel nostro paese, infatti mi hanno portato da poco in negozio la Brochure!
Mentre per il Panoptix LiveScope non ho informazioni dirette non lavorando con Garmin ma credo comunque che lo si possa trovare senza problemi presso i rivenditori italiani del marchio.

Non ho informazioni neanche per quanto riguarda il Power Pro SuperSlick V2 Braid. E onestamente non mi saprei ancora esprimere su questo filo non avendolo ancora neppure visto!

Invece una delle novità che attendo con più apprensione è sicuramente il VMC Neko Skirt, insieme ad un’altro accessorio presentato sempre da VMC a questo ICAST: il Tokyo Rig.

Il Neko skirt credo che sia una delle novità più interessanti per gli amanti della pesca finesse, e va sicuramente a creare una presentazione ancora più inusuale su un’innesco che negli ultimi anni ha saputo ritagliarsi una nutrita schiera di fedelissimi!

L’abbigliamento che ha vinto al ICAST 2018

Best Footwear (migliori scarpe): Rivers Edge Products Fish Sandals

Best Lifestyle Apparel (miglior abbigliamento): AFTCO Hexatron Performance Fleece

Best Technical Apparel (miglior abbigliamento tecnico): AFTCO Hydronaut Heavy Duty Waterproof System

Stendiamo un velo pietoso per quanto riguarda i vincitori della categoria abbigliamento, non tanto perchè i loro prodotti non siano belli sia chiaro, ma perchè comunque non li vedremo in in Italia (anche se non credo che nessuno ne sentirà comunque la mancanza)

Conclusioni su questo ICAST 2018

Cosa ne dite di questo ICAST 2018? Secondo voi i premi che hanno vinto se lo meritavano o avreste preferito vedere altri prodotti?

Come sempre se avete qualche domanda o se magari avere maggiori indicazioni rispetto a quelle che ho scritto per alcuni prodotti vi invito a scriverle qui sotto nei commenti!

Exit mobile version