Il blog della pesca

Quote Tonno Rosso assegnate solo 10 tonnellate alla pesca sportiva

Il Ministero delle politiche agricole  alimentari e forestali per l’anno in corso ha drasticamente diminuito le quote di tonno rosso destinate alla pesca sportiva passando da 40 a 10 tonnellate massimo prelevabili le 30 verranno utilizzate per coprire l’eccedenza della pesca commerciale.

Lo scorso marzo le associazioni della pesca non commerciale avevano inviato di comune accordo una richiesta che comprendeva l’intangibilità della quota assegnata, il suo aumento e l’istituzione di una quota individuale stagionale.

Il Ministero ha ritenuto opportuno procedere in linea con le politiche abituali non considerando le richieste del settore non commerciale al quale quest’anno vengono fin da principio assegnate solo 10 tonnellate corrispondenti a circa lo 0.5% della quota totale nazionale (1.950,42 tonnellate).

Questa scelta porterà nuovamente ad una corsa allo sbarco all’inizio della stagione ed alla conseguente chiusura anticipata per esaurimento della quota, lasciando la maggioranza dei pescatori senza nessuna possibilità di sbarco.

Restano nodi irrisolti per quanto ne riguarda la forte penalizzazione del settore ricreativo nell’assegnazione della quota comportando così una diminuzione dei soldi investiti per la pesca sportiva di questo fantastico predatore

Fonte:

PESCARICREATIVA.ORG

Exit mobile version