Il blog della pesca

Il Bassmaster Classic

Il Bassmaster Classic è una competizione del circuito professionistico del bass fishing organizzato dalla B.A.S.S. (Bass Anglers Sportsman Society), ed è l’evento più importante dell’anno per gli amanti del bass fishing!

Come recita la targhetta sul trofeo dell’evento, il vincitore è considerato il campione del mondo nel bass fishing. Infatti il Bassmaster Classic viene giustamente paragonato al superbowl, l’evento più spettacolare del campionato di football americano.

Lo spettacolo del Bassmaster Classic

L’evento si svolge in una tre giorni invernale di pesca al Bass, ed è accompagnato da una entusiasmante e spettacolare kermesse teatrale che trova il suo apice nello spettacolo della pesatura finale.

Oltre alla prestigiosità del premio dovete sapere che intorno al Bassmaster Classic girano centinaia di migliaia di dollari, infatti diversamente da quanto accade in Italia, il circuito professionistico statunitense è abbastanza sviluppato da permettere ai pescatori professionisti di vivere gareggiando. In America la pesca sportiva, e in particolare il bass fishing, è uno degli sport più seguiti a livello nazionale. Potete quindi immaginare l’immensa visibilità che un pescatore, e i suoi relativi sponsor, ricevono in un evento del genere.

Vi basti pensare che il premio finale per il primo classificato è andato gonfiandosi sempre più negli anni, partendo dai $10,000 della prima edizione nel 1971 fino ad arrivare alla esorbitante cifra di $500,000 del 2006.

Le regole del Bassmaster Classic

Come abbiamo detto il Bassmaster Classic si svolge nell’arco di tre giorni in inverno. Anche se l’evento è nato originariamente come una gara invernale, in passato, tra il 1984 e il 2006, il Bassmaster Classic si è svolto in estate, ritornando a svolgersi in inverno dall’edizione 2006.

La manifestazione si svolge nel pieno del rispetto delle regole del Catch & Release. I pesci catturati vengono mantenuti vivi fino alla pesature negli appositi livewell delle barche ed è possibile portare in pesata solo gli esemplari superiori ai 12 pollici di lunghezza (30,5 cm). Una volta conclusasi la spettacolare cerimonia i pesci vengono liberati.

Questa è la formula classica utilizzata in tutte le competizioni di bass fishing organizzate dalla B.A.S.S. in tutto il mondo. Però nel Bassmaster Classic il tutto è circondato da una spettacolare manifestazione e da una cerimonia al limite dell’incredibile.

Il numero di partecipanti al Bassmaster Classic è sempre diverso, nelle passate edizioni si sono registrati da un minimo di 24 a un massimo 61 pescatori. Dopo il secondo giorno di gara avviene però sempre una scrematura dei partecipanti in base al peso totale del pescato e solo i primi 25 possono proseguire con la gara.

Alla fine del terzo giorno, chi ha il peso totale maggiore vince.

Curiosità sul Bassmaster Classic

Il Mystery Lake

Le edizioni fino al 1976 si svolgevano in quello che veniva definito il “Mistery Lake”. I partecipanti non sapevano in quale lago avrebbero pescato.

La destinazione veniva detta loro solo una volta a bordo di un aereomobile diretto verso il sito. Questa pratica è stata però sospesa dal 1977 per permettere ai fan di seguire meglio l’evento e per agevolare l’organizzazione logistica.

I record del Bassmaster Classic

Rick Clunn e Kevin VanDam detengono il record di maggior numero di vittorie, rispettivamente con 4 vittorie a testa.

Seguono Bobby Murray, Hank Parker e George Cochrancon con due vittorie a testa.

Oltre al record per il maggior numero di vittorie Rick Clunn detiene anche il record per il maggior numero di apparizioni consecutive 20 (dal 1974-2001) e il record per il maggior numero di piazzamenti nella top 5 con 11 volte.

Le donne al Bassmaster Classic

Nel 2009 per la prima volta il Bassmaster Classic ha visto la partecipazione di concorrenti femminili, però nessuna delle due donne partecipanti si è classificati tra i primi 20 e dal 201o, per partecipare al Bassmaster Classic, anche le donne devono guadagnarsi il posto in uno degli Opens di qualifica.

Gli stranieri al Bassmaster Classic

Fino al 2004 non ci sono mai stati vincitori del Bassmaster Classic stranieri. Nel 2004 però, Takahiro Omori, un pescatore residente in Texas ma nato in giappone è stato il primo pescatore non americano a vincere del Bassmaster Classic.

Spettacolare lo “sprint finale” del giapponese che, arrivato praticamente a fine gara con troppi pochi pesci per sperare nella vittoria ha una vera e propria illuminazione. Cambia approccio, passa al crankbait e in pochi minuti mette a segno tre bellissimi pesci che gli faranno poi vincere il primo premio.

Come direbbero in America:

This is Classic Baby!

Il Jr. Bassmasters

Esiste anche una versione junior del Bassmaster Classic detta Jr. Bassmasters dove partecipano i pescatori fino ai 18 anni, che vengono affiancati dai pro durante la giornata di prova.

Per questo evento il premio finale consiste in importanti borse di studio. Infatti in america c’è una fortissima cultura per lo sport nelle scuole e la pesca sportiva non è da meno. Esistono diversi campionati, sia locali che nazionali in cui gareggiano gli studenti delle diverse scuole.

Vincere una borsa di studio per un college prestigioso è quindi l’anticamera di una possibile carriera da Pro Angler.

Mike Iaconelli al Bassmaster Classic

Una nota di merito particolare va sicuramente Mike Iaconelli, uno dei pescatori più carismatici e eclettici degli ultimi anni che ha saputo stupire e attirarsi le simpatie anche dei pescatori internazionali, come noi italiani per esempio.

È l’unico pescatore al mondo ad aver vinto il Bassmaster Classic, Bassmaster Angler of the Year e il B.A.S.S. Nation Championship. E la sua vittoria del 2003 al Classic se la ricordano certamente tutti, tre semplici paroline:

Never Give up!

Fonti

Sito Ufficiale Bassmaster
Wikipedia

Exit mobile version