Trout Area: Gli artificiali Yarie

Che che ne dicano i soliti polemiconi del web la Trout Area è oramai una realtà ben consolidata anche nel nostro paese. È innegabile il successo che ha avuto in questi ultimi anni e soprattutto il vero e proprio Boom dell’ultima stagione invernale.

Nonostante anche le aziende italiane oramai stiano cominciando a buttare sul mercato prodotti di buona qualità per questa pesca è innegabile che il top assoluto sia ancora monopolio delle aziende giapponesi e spesso di piccole aziende con produzioni quasi artigianali che producono esclusivamente esche e attrezzature per la Trout Area.

Uno di questi brand che si è cominciato ad affacciare timidamente sul mercato italiano nella metà della passata stagione è proprio Yarie, un marchio che ultimamente sta raccogliendo grandissimi consensi da parte degli amanti della Trout Area di tutta Italia.

Yarie

Oggi vorrei quindi presentarti la famiglia di spoon e hard bait di Yarie spiegandoti quali sono le caratteristiche principali che differenziano queste bellissime esche. E vorrei cominciare dalle hard bait che sono probabilmente quelle che hanno riscontrato maggiore curiosità.

I Crank da Trout Area di Yarie: T-Crankup e T-Crankup Jr

Il T-Crankup è stato il primo dei crank da Trout Area sviluppato da Yarie, un crank dalle dimensioni abbastanza generose, dall’ottima lanciabilità e adatto a pescare anche in acque profonde.

Questo crank è stato pensato per essere lanciato e recuperato: STOP! Niente di più semplice.
L’unica cosa che possiamo scegliere di variare è la velocità di recupero:

  • Se lo recuperiamo ad una velocità normale: il T-Crankup produrrà delle forti oscillazioni per attirare le trote più aggressive.
  • Se recuperiamo lentamente: Il nuoto risulterà più serrato e sarà più pronunciata la rotazione o se vogliamo woblata del artificiale, un movimento eccezionale per attirare le trote più svogliate

yarie t-crankup

Il T-Crankup jr invece è il fratellino minore del T-Crankup, un artificiale nato dopo le tantissime richieste dei pescatori che volevano avere una versione più compatta e discreta dell’eccezionale crank di Yarie!

A differenza del suo fratello maggiore il T-Crankup Jr. ha un’azione sinking che va a compensare il minor affondamento prodotto dalla paletta di dimensioni più ridotte.

Gli spoon da Trout Area di Yarie

Oltre ai bellissimi crank però Yarie realizza anche diverse tipologie di spoon progettate per coprire tutte le situzioni che possiamo incontrare facendo Trout Area. Oggi vorrei concentrarmi sui 5 modelli che ho avuto modo di provare, anche se l’azienda ne produce altri di cui magari avremo possibilità di parlare in futuro.

Yarie T-Surface

Yarie T-Surface

Il T-Surface è lo spoon di Yarie pensato per la pesca nei primi strati d’acqua, il range ideale di questo spoon va dalla superificie fino ad una profondità massima di 20cm.

Grazie alla sua forma si lancia molto bene ed entra subito in azione appena tocca l’acqua, è quindi lo spoon ideale per quando troviamo le trote a galla. Soprattutto perchè è caratterizzato da un’affondamento molto lento, il che ci permette di lavorare nei primi 20cm d’acqua senza per forza mantenere un recupero veloce..

Yarie T-Spoon

Yarie T-Spoon

Il T-Spoon è uno degli ondulanti di Yarie più conosciuti dagli amanti della Trout Area.

Uno spoon dalla forma molto classica a goccia, pensata per accentuarne il movimento. Il T-Spoon inizia a lavorare non appena tocca l’acqua, il che lo rende perfetto per pescare sia nei primi strati che più in profondità, soprattutto anche in velocità come ad esempio i primi turni di gara.

Lo classificherei come un ondulante All Around perfetto quando non siamo ancora sicuri di dove stazioni il pesce e come mangi. Inutile dire che proprio per questo motivo ho la tackle box piena di T-Spoon (insieme al T-Fresh e al Ringò di cui ti parlerò dopo) e li faccio ruotare in pesca anche molto velocemente proprio per individuare alla svelta il pattern migliore.

Yarie T-Roll

Yarie T-Roll

Dopo aver visto cosa usare quando dobbiamo individuare le trote e quando le vediamo a galla è il momento di presentare quello che potrebbe diventare il tuo migliore amico nelle situazioni più difficili: Il T-Roll.

Il T-Roll di Yarie è uno spoon da trout area progettato per avere un nuoto ed un movimento poco invasivi e il più naturale possibile, un micro spoon dalle dimensioni veramente ridotte da utilizzare quando le trote sono più apatiche.

Uno spoon che quindi ti potrà aiutare a risolvere situazioni veramente difficili soprattutto in codizioni di trote punte e già smaliziate!

Yarie T-Fresh

T-Fresh

Il T-Fresh è lo spoon All-Around di Yarie, dall’azienda giapponese lo definiscono lo spoon perfetto per chi è alle prime armi con la Trout Area e non sa ancora scegliere con cura la forma di spoon più adatta alle diverse situazioni.

Nonostante questo il T-Fresh è comunque un ottimo spoon anche per i pescatori più smalizziati che possono sceglierlo per tutte quelle fasi di pesca in cui si va alla ricerca della trote sondando diversi strati d’acqua e diversi tipologie di recupero in poco tempo.

Le grammature più alte rispetto al T-Spoon di cui ti ho già parlato vanno a coprire tutta una serie di situazioni molto comuni nelle nostre acque: laghi molto grandi e profondi ad esempio.

Yarie Ringò

Per ultimo ho lasciato quello che secondo me è il migliore tra gli spoon di Yarie: il Ringò.

Ne ho parlato anche in un video nella mia rubrica “Il prodotto della settimana” su YouTube (Iscriviti al canale se non lo hai ancora fatto)

Il Ringò è lo spoon da profondità di Yarie, progettato appositamente per ridurre al limite la risalita durante il recupero e mantenere quindi la giusta profondità!

Una delle chiavi per poter vincere una competizione di Trout Area è sicuramente riuscire ad individuare dove e a che altezza il pesce staziona, soprattutto in laghi molto profondi.

Una volta individuata la profondità a cui dobbiamo pescare è quindi importante riuscire a pescare a questa profondità, quindi è fondamentale avere un’esca che continui a nuotare alla stessa altezza, senza cercare di risalire, e il Ringò di Yarie è proprio pensato per questo utilizzo!

In conclusione

Yarie è un marchio non ancora molto conosciuto dai pescatori italiani ma che ha tutte le carte in regola per diventare un vero e proprio must have nelle tackle box degli amanti del Trout Area, e credo che sarà uno dei marchi sulla bocca di tutti per la prossima stagione!!!

Fammi sapere se hai già avuto modo di provare o di vedere in azione questi artificiali e cosa ne pensi! Scrivi qui sotto nei commenti oppure su Facebook!

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.