Il blog della pesca
Tuttospinning.com negozio online specializzato in trout area
Tuttospinning.com negozio online in trout area

Come scegliere la giusta canna da rana

L’estate è probabilmente la stagione dove la maggior parte dei pescatori si dedica al black bass, di sicuro non è la più proficua, soprattutto durante le giornate più afose, però questa stagione è capace di regalare alcuni dei migliori momenti che la pesca al black bass può darci.

Ne è sicuramente un’esempio la pesca Top Water, un approccio in cui il Black Bass da sicuramente il meglio di se, con i suoi attacchi fulminei e le sue fragorose gorgate a pelo d’acqua.

Esistono diverse esche top water che possiamo usare in questo periodo: Propeller, Popper, Walking The Dog, sono tutte ottime alternative, ma una delle esche più affascinanti per il top water è sicuramente la Rana, detta anche Frog Bait.

Molti pescatori, sia in Italia che all’estero sono rimasti veramente rapiti dall’idea di far correre un’esca del genere sopra un tappeto di ninfe o sopra qualche erbaio affiorante per stimolare l’attacco di qualche grosso pesce. Visto tutto questo interesse nei confronti delle frog bait mi sembra giusto soffermarci a vedere quali dovrebbero essere le giuste caratteristiche per una canna da pesca adeguata da usare pescando a rana.

Canna pesca rana

L’azione giusta per una canna da rana

La prima cosa che dovremo controllare è l’azione della nostra canna. Ci servirà una canna ad azione rapida, ma non esagerate!

Se andate a vedere i video di qualche pro americano o di qualche esperto di Bass Fishing vi renderete subito conto che a certi livelli si usano canne con azione Extra Fast, le più veloci che potrete trovare sul mercato, ma vi sconsiglio fare questa scelta se non siete più che esperti in questa pesca.

I pro americani scelgono questo tipo di canne per riuscire ad esteripare letteralmente il pesce dalle cover nel minor tempo possibile. Non hanno paura di anticipare la ferrata e di strappare l’amo di bocca al pesce. Cosa che invece accade molto spesso ai meno esperti.

Per questo motivo l’azione giusta per una canna da rana sarà una Fast: abbastanza rapida da gestire i pesci più potenti, ma capace di perdonarvi qualche piccolo errore di tempismo dovuto alla foga del vedere un Black Bass gorgare sulla nostra rana!

La giusta potenza di una canna da rana

Lo avrete sentito dire mille volte: Una canna da rana deve essere un palo, rigida e potente. Ma questa cosa fondamentalmente è sbagliata!

Quando peschiamo a rana la cosa che ci interesserà più di ogni altra sarà lanciare il più lontano possibile. Una canna troppo rigida però non ci darà alcun supporto nel cercare di lanciare la nostra rana a lunga distanza. Una canna che non si flette difficilmente riuscirà a proiettare la nostra esca lunghe distanze.

Una canna con azione Heavy non vi aiuterà neanche in caso dobbiate fare dei lanci più corti, pescando ad esempio intorno a dei pontili o a  bordo di un canneto. Con una canna così rigida non riuscirete ad essere abbastanza precisi. Del resto, esistono diversi tipi di rane per diversi usi, per cui dovrete essere pronti a variare la vostra presentazione.

Non vi sto dicendo che per pescare a rana vi servira una canna mollacciona, vi servirà una canna con un po’ di schiena (vi ricordo che comunque spesso dovrete estirpare il pesce da cover molto intricate) capace comunque di caricare il lancio.

Una canna con potenza medium-heavy e con un’azione fast credo che sia la scelta migliore!

La giusta lunghezza per una canna da usare a rana

Black Bass preso a rana

Dopo aver visto azione e potenza di una canna adatta all’utilizzo delle nostre frog bait passiamo alla terza caratteristica: la lunghezza!

Tendenzialmente una canna lunga ci aiuterà a lanciare le nostre rane più lontane e a gestire bene il pesce. La lunghezza ovviamente è una cosa molto soggettiva, e può dipendere anche dalla fisionomia del pescatore, ma una lunghezza giusta potrebbe aggirarsi intorno ai 7’3″ (213 cm circa).

A molti piace dare movimento alle rane come se fossero dei walking the dog, portando quindi la cima della canna verso il basso e dandogli qualche piccolo colpetto. Ovviamente una canna molto lunga è più scomoda da gestire in questi casi, per questo motivo ritengo che 7’3″ sia il giusto compromesso, soprattutto se peschiamo dalla barca. Pescando dal piede la scelta dovrà ricadere per forza su attrezzi più corti.

E voi che canna usate per pescare a rana?

Ora non prendete quanto scritto come un dogma assoluto, la pesca è comunque qualcosa di molto personale. Però secondo me sono queste le caratteristiche generali da avere ben in mente quando si va a cercare una canna per pescare a rana.

Volutamente non ho inserito indicazione di modelli di canne o quant’altro, per non portare fuori strada il neofita. Però mi piacerebbe sapere quali sono le caratteristiche della vostra canna da rana ideale e quali attrezzi state usando!

Potete scrivercelo qui sotto nei commenti, oppure sui social network!

Tag:     ,

Autore:


Luca Raldiri

Un vero e proprio amante della pesca a spinning in tutte le sue forme, ma soprattutto del Bass Fishing dove ci si impegna maniacalmente. Ogni tanto però gli piace dedicare i rari momenti di relax anche alla trota in montagna, spesso a mosca o a tenkara.

Scrivi il tuo commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *