Il blog della pesca
Tuttospinning.com negozio online specializzato in trout area
Tuttospinning.com negozio online in trout area

Recensione T.O.W. Light Game Specific Rods

Di questa serie di canne di Tugg Of Warr (T.O.W.), specifiche per il light game se ne sta già parlando da un paio di anni, presentate alla fiera di Vicenza dello scorso anno, hanno subito attirato l’attenzione degli amanti della pesca a ligt spinning.

Sono la prima serie di canne ideate da T.O.W. e prodotte in collaborazione con Airrus, altro marchio sinonimo di qualità e innovazione tra le aziende produttrici di canne da pesca.

Le Light Game Specific Rods mi avevano subito incuriosito subito per la loro componentisca fuori dal comune e mi ero ripromesso assolutamente di provarle appena ne avessi avuto l’occasione; e infatti, questa primavera me ne sono voluta regalare una per il mio compleanno. Nello specifico ho optato per la TLGS722LMF, forse la più polivalente della serie e sicuramente la più adatta agli ambienti che mi capita di frequentare.

Il primo contatto in negozio con le T.O.W. Light Game Specific Rods

La serie T.O.W. Light Game Specific Rods è composta da 4 canne, tutte tassativamente 2 pezzi, per coprire le diverse fascie del Light Game: appena prese tra le mani ci si rende subito conto della leggerezza e manegevolezza della T.O.W. Light Game Specific Rods. Dimostrazione che il calcio splittato non è un semplice vezzo estetico, ma aiuta sensibilmente a diminuire il peso della canna, una caratteristica da non sottovalutare in una tecnica che fa della leggerezza delle esche e dei fili la sua caratteristica principale.

Un’altro attributo che salta subito all’occhio è la sensibilità del grezzo, caratteristica principale dei grezzi Airrus e fondamentale nella scelta di una canna che sarà destinata spesso all’utilizzo di piccole soft bait, sia in acque interne che in mare.

Sul piano estetico la T.O.W. Light Game Specific Rods credo che possa soddisfare anche i pescatori più esigenti: tutta la serie si presenta con forme particolari, sicuramente diverse dal solito, ma allo stesso tempo pulite e piacevoli. Una canna che è equipaggiata con componenti di primordine,con molte piccole chicche che ne fanno una canna sicuramente non anonima. Ad esempio gli Anelli Anti tangle SEAGUIDE con legatura “glow in the dark” che le rendono adatte anche per la pesca notturna.

Ecco le caratteristiche principale di queste canne:

  • Fibra di carbonio alto modulo.
  • Anelli in SIC SEAGUIDE.
  • Innesto a baionett, inoltre sulla zona dell’innesto sono state inserite due frecce che suggeriscono la linea di montaggio ottimale.
  • Dotate di rod sock.
  • Vite in carbonio.
  • Impugnatura in Eva.
  • Gli ultimi anelli hanno legature noctilucent che le rendono adatte anche per la pesca notturna.

La gamma T.O.W. Light Game Specific Rods

presentazione Light Game Specific Rods

Come abbiamo detto questa serie di canne è composta da 4 modelli pensati per coprire al meglio tutta la vasta gamma di utilizzi e di impieghi che la pesca a light spinning può richiedere, andiamo a vederle con ordine:

T.O.W. Light Game Specific Rods TLGS662ULXF

La TLGS662ULXF con i suoi 6’6″ (198 cm) e un casting wheight 1-4 gr è la più piccola della serie. È una canna che, viste le caratteristiche, strizza certamente l’occhio agli amanti della Trout Area, pur non essendo una canna specifica per questa disciplina.

Il suo pane quotidiano sono certamente le micro esche tipo soft bait da usare nella sessioni di rock fishing più leggere oppure cercadno di insidiare i piccoli predatori più diffidenti come i cavedani e i persici nei piccoli corsi d’acqua cittadini. Alcuni pionieri dello spinfly hanno molto apprezzato questa canna per l’utilizzo con piccole moschine andando a caccia di trote nei piccoli ruscelli di montagna.

La TLGS662ULXF, oltre ad essere la più piccola della serie è anche la più “economica” e la si trova a 189€.

T.O.W. Light Game Specific Rods TLGS702LF

La TLGS702LF è la seconda canna della serie T.O.W. Light Game Specific Rods in ordine di grandezza. Con i suoi 7’0″ (213 cm) e una potenza di lancio 2-5 gr è sicuramente una canne più polivalente rispetto alla sorella minore. Ci permette di osare quel qualcosina in più.

L’azione Fast, meno rapida rispetto alla 6’6″ ma compensa il tutto con un azione meno morbida, è secondo me è la canna della serie che meglio si presta all’utilizzo di micro hard bait, sempre comunque in contesti commisurati alla sua potenza. Credo che sia la scelta ideale per tutti coloro che vogliono sperimentare il vero e proprio light game senza però arrivare ad un opzione così radicale come la TLGS662ULXF e lasciandosi quindi aperte diverse opzioni.

A mio avviso è una canna molto adatta anche ad una pesca più statica, come ad esempio la pesca dei persici in verticale usando dei piccoli jig minnow o delle piccole soft bait, magari innescate a drop shot.

La TLGS702LF, è costa di listino 199€.

T.O.W. Light Game Specific Rods TLGS722LMF

Inutile dire che la TLGS722LMF è la mia preferita della serie, con i suoi 7’2″ (221 cm) e un casting weight di 3-7 gr cominciamo ad entrare nel regno delle canne più potenti (si fa per dire) della serie.

L’ho scelta perchè secondo me è veramente la tuttofare delle Light Game Specific Rods. Per quanto mi piaccia la pesca light non sono un maniaco di una sola tecnica, mi piace molto spazziare, e una delle pesche che mi piace di più fare è sicuramente la pesca Native, a caccia di trote selvatiche nei torrenti di montagna. Quando ho preso in mano questa canna ho subito capito che avrei potuto usarla anche per questa pesca. E infatti è la più utilizzata tra gli esponenti della Stream Bunch del Team T2 Tribe.

Oltre alla pesca in torrente la TLGS722LMF si presta bene anche allo street fishing in canali in cave e canali, come vedremo poi in seguito nella mia prova in pesca. La potete trovare a 199€.

T.O.W. Light Game Specific Rods TLGS762LMF

L’ultima canna della serie T.O.W. Light Game Specific Rods, è la TLGS762LMF. Con i suoi 7’6″ (228 cm) è una potenza di lancio di 5-10 gr è la più potente della serie. Una canna che per certi punti di vista potrebbe uscire dai canoni classici del light game. Anche se di fatto bisogna valutare dove la andremo ad usare…

Devo ammettere che in fasi di acquisto ero molto tentato dall’acquisto di questa canna, quei 3 gr in più mi avrebbero fatto di sicuro molto comodo durante le mie uscite di pesca in naviglio o in altri grossi canali con corrente molto sostenuta, dove una testa piombata da 5 gr è il minimo per riuscire a stare in pesca!

Alla fine ho optato per una canna più corta, dovendo comunque usarla spesso in torrente, questo non significa che una 7’6″ non possa comunque tornare utile, anche per effettuare lanci più lunghi ad esempio per gli amanti della pesca in lago.

La TLGS762LMF, oltre ad essere la più potente è anche la meno economica della serie Light Game Specific Rods, infatti la potete trovare a 209€.

L’impressione in pesca con la T.O.W. Light Game Specific Rods TLGS722LMF

Nelle ultime due settimane ho avuto modo di pescare con la mia T.O.W. Light Game Specific Rods in due differenti occasioni: la prima dedicata alla pesca trota in laghetto, sia pescando con i classici spoon da Trout Area (anche se la canna non è pensata per questo utilizzo) sia con con piccole soft bait montate su piccole teste piombate. Mentre la seconda pescata mi sono dedicato ad una delle mie tipiche uscite di street fishing post lavoro.

Nonostante le poche ore di pesca ho avuto modo di constatare che la T.O.W. Light Game Specific Rods è un ottima canna: nonostante non sia stata certamente pensata per combattere con grossi predatori riesce comunque a contrastare le fughe di pesci anche di notevoli dimensioni come ad esempio la grossa trota iridea da 6.5 kg con cui ho avuto il piacere di combattere durante la sessione di pesca in laghetto.

grossa trota catturata con la T.O.W. Light Game Specific Rods

La canna si è comportata egregiamente, assecondando le fughe del pesce e permendomi di forzare un po’ la mano quando è stato necessario.

Nella seconda occasione, durante l’uscita di street fishing post lavoro, ho portato la T.O.W. Light Game Specific Rods in un ambiente a lei più congeniale, come i piccoli laghetti e canali che popolano la periferia di Milano.

Qui mi sono divertito a dare la caccia a pesciotti di ben più modeste dimensioni, riuscendo ad apprezzare a pieno la sensibilità di questa canna, capace di trasmettermi anche le mangiate più sensibili, facendomi divertire anche senza il big fish.

Ho tirato più lunga la mia pescata, anche oltre il tramonto, solo per poter apprezzare le legature “glow in the dark” della mia canna, anche se non sono un vero e proprio amante della pesca notturna credo che possano essere un accessorio utile per gli appassionati delle ore più buie della giornata, come magari per i pescatori di rock fishing.

In conclusione la T.O.W. Light Game Specific Rods è un’ottima canna. Si presta a farci divertire anche quando le catture hanno dimensione modesta ma non ha paura di tirar fuori la schiena quando dall’altra parte c’è un pesce più potente.

street fishing con la T.O.W. Light Game Specific Rods

Non è sicuramente una canna entry level, di listino parte da 189€ per il modello meno potente, fino ad arrivare ai 209 € per la 5-10 gr., non sono quindi canne pensate principalmente per il neofita o per il curioso che vorrebbe provare a muovere i primi passi nel mondo del light game.

Sono canne specifiche, come dice il nome stesso della serie, studiate appositamente per questo tipo di pesca e frutto di una progettazione che ha richiesto l’impegno di tutto il team internazionale di T.O.W., dei veri e propri pionieri di questa pesca qui in Europa.

Non sono il solito attrezzo da Rock Fishing di importazione giapponese o da finesse di produzione americana adattati alle nostre acque e ai nostri pesci!

Chi sceglie una canna come questa sta sicuramente comprando un attrezzo di qualità superiore, una canna che difficilmente ci farà pentire dell’acquisto. Del resto è questo il Raw Fishing Attitude con cui i ragazzi di Tugg of Warr si presentano: Attrezzature pensate per chi pesca veramente, per quei pescatori che mettono la funzionalità al primo posto!

Autore:


Lino Saporito

Attratto da tutte le tecniche di pesca adora sperimentare nuove esche e nuove tecniche. Anche se è la passione/ossessione per lo spinning e le esche artificiali a farla da padrone, si cimenta spesso nella pesca con esche naturali, e spesso anche con le esche vive per il semplice desiderio di sperimentare.

2 commenti

    • Luca Raldiri
      Luca Raldiri

      Ciao Simone, la pesca alla spigola non è il mio forte, però so che alcuni ragazzi usano le T.O.W. proprio per questo

Scrivi il tuo commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *